ALESSIA COSCIONI: “Al Palaterme per un nuovo capitolo della mia vita”

ALESSIA COSCIONI: “Al Palaterme per un nuovo capitolo della mia vita”

26 Dicembre 2023 0 Di Viper

Dopo quattro mesi dalla vincita della sua fascia alle Terme Tettuccio e alla fine del girone di andata con Alessia Coscioni, Miss Gema Pallacanestro Montecatini, tracciamo un bilancio della sua esperienza al seguito della squadra nel campionato di serie B Nazionale.

L’assegnazione della fascia non solo le ha conferito il prestigioso titolo, ma le ha aperto le porte a un’avventura unica nel suo genere. Oltre a incarnare la bellezza, Alessia ora si trova immersa nel cuore pulsante del basket termale, seguito con passione dalla sua comunità.

Alessia Coscioni
Alessia ha appena ricevuto la fascia di Miss GEMA Pallacanestro Montecatini da Rubina Baldecchi

Una nuova avventura:

La vittoria di Alessia le ha garantito l’opportunità di seguire da vicino le partite casalinghe della Gema Pallacanestro Montecatini, una squadra impegnata nel competitivo campionato di Serie B nazionale. Il Palaterme, teatro delle emozionanti sfide, diventa il palcoscenico dove Alessia si immerge in un mondo di sport e adrenalina.

Per Alessia, questa è una situazione totalmente nuova. Mai prima d’ora ha avuto l’occasione di assistere a una partita di basket, figuriamoci fare interviste ai giocatori, ai dirigenti, allo staff tecnico e ai tifosi. Tuttavia, con coraggio e uno spirito avventuroso, si è gettata in questa nuova esperienza, dimostrando una determinazione straordinaria.

Alessia Coscioni con Alessandro Lulli
Intervista al presidente della Gema Alessandro Lulli (foto Filippo Lenzi)

Il Palaterme e le interviste:

Il Palaterme diventa il suo regno temporaneo, dove Alessia ha la possibilità di esplorare e conoscere da vicino il mondo affascinante della Gema Pallacanestro Montecatini. Dopo ogni partita, il suo ruolo si trasforma in quello di intervistatrice, cogliendo le emozioni dei giocatori, ottenendo le prospettive dei dirigenti, esplorando il dietro le quinte con lo staff tecnico e, soprattutto, raccogliendo la passione sfrenata dei tifosi, anche di quelli più piccoli!

Alessia con una piccola tifosa

-Chi è e cosa fa Alessia Coscioni?
Ciao a tutti, mi chiamo Alessia Coscioni ho 19 anni e vivo a Montecatin Terme. Nella vita
studio moda e pratico da ormai 8 anni danze caraibiche. Ho molti hobby e sogni nel cassetto
che non vi svelerò poiché sono molto superstiziosa su queste cose!!
Ma in realtà un breve spoiler tengo a farlo … non so ancora di per certo quale sarà la strada
lavorativa che intraprenderò ma tra i tanti sogni troviamo il desiderio di entrare a far parte del
mondo della moda dedicandomi al settore dell’Eco green, studiando dunque tessuti
ecosostenibili per cercare di aiutare nel mio piccolo la situazione drammatica
sull’inquinamento

– Come è nata l’idea di avvicinarti al mondo del basket e perchè hai dato la tua disponibilità a
poter diventare Miss Gema Montecatini?
Questa avventura è nata agli inizi di Giugno 2023 in cui dopo tante incertezze personali
inviai i moduli di iscrizione per i casting al concorso di Miss Montecatini. Ebbene sì 2 mesi
dopo, precisamente il 23 agosto del 2023, ero sul palco delle Terme Tettuccio di
Montecatini  ed è stato proprio in quella sera in cui sono stata eletta Miss Gema
Pallacanestro 2023.
Potrei dire quindi che l’idea è nata un po’ da sè… diedi subito la mia disponibilità poiché
avevo il bisogno di entrare a far parte di un clima nuovo, diverso, per apprendere e
conoscere persone nuove senza pensare al se fossi mai stata in grado di rappresentare al
meglio questo titolo così importante per la mia città

Sul Parquet del Palaterme

– Qual è stata la tua prima impressione quando hai iniziato a frequentare il Palaterme e ad
avvicinarti al gioco?
Ho cominciato a frequentare il Palaterme dalla prima giornata di campionato cioè dal 1
ottobre del 2023 visto che prima di allora non ho mai avuto l’occasione di entrare al
Palaterme ne di vedere una squadra che giocasse in serie B. Il Palaterme come il Basket
trasmettono un’energia impressionante, avvincente che cattura l’attenzione fin dal primo
rimbalzo. La fusione di agilità, velocità e strategia rende sempre di più questa disciplina
sportiva coinvolgente e appassionante sin dal primo giorno

– Come stai imparato le regole del basket e cosa ti ha colpito di più nel gioco?
Beh devo dire che non è affatto semplice imparare di sana pianta le regole principali del
basket, è molto complesso come gioco ma pian piano sto riuscendo ad apprendere queste
regole che è come acquisire le chiavi di un linguaggio universale che apre le porte a un
mondo di emozionanti partite e competizioni.
Comprendendo queste regole riesci a immergerti in un contesto dove ogni palleggio, tiro e
ogni difesa prendono vita in maniera concreta, contesto che all’inizio del mio percorso non
riuscivo ad inquadrare. Cio che mi ha colpito di più nel basket è la sua capacità nel
trasformare un semplice campo da gioco in un palcoscenico di emozioni e abilità
straordinarie. Ogni tiro e ogni difesa è simbolo di tanta determinazione e pura passione ed è
questo ciò che ammiro da questo sport

– Hai avuto un mentore o qualcuno che ti ha aiutato ad apprendere più velocemente?
Assolutamente sì. Ci tengo a ringraziare con tutto il cuore Vito Perillo per aver ricoperto alla
perfezione la figura del mentore in questa esperienza così incredibile per me.
Ma soprattutto lo voglio ringraziare per tutte le spiegazioni ai miei mille dubbi che avevo e
che ho, alle risposte che è riuscito a darmi e a farmi comprendere spiegandomi in maniera
semplicissima ciò che accadeva su quel parquet

Alessia Coscioni
L’ultima partita del 2023 al Palaterme (foto di Filippo Lenzi)

– Cosa provi quando segui le partite della squadra?
Guardare una partita di basket è un’esperienza straordinaria che suscita una gamma di
emozioni. L’energia delle azioni sul campo, le abilità atletiche dei giocatori e la suspense
creano un vortice di sentimenti che rendono ogni momento coinvolgente.

– Hai qualche giocatore preferito?
Credo che sia necessario dare spazio all’intera squadra più che al singolo giocatore poiché
cio che percepisco dall’esterno è che sono dotati di una straordinaria coesione e
determinazione in campo. È evidente che lavorano come una Squadra con la ‘S’ maiuscola,
sfruttando al meglio il talento individuale per riuscire a raggiungere obiettivi comuni

– Come ti sei preparata per diventare intervistatrice post-partita?
In realtà non mi sono mai “preparata” a diventare intervistatrice post-partita poiché come ho
già detto prima non ho mai ricoperto questo tipo di ruolo. Semplicemente sono dell’idea che
a 19 anni non so cosa mi preserverà la vita in ambito lavorativo e credo che sia importante
“buttarsi” davanti alle iniziative come un atto di coraggio e determinazione che può portare a
risultati straordinari

– Come hai percepito l’accoglienza da parte dei giocatori e dei dirigenti quando hai iniziato a
frequentare il Palaterme?
Era un mondo nuovo per me, un mondo che non conoscevo e che mi metteva un po’ di
timore a livello di inserimento.
Ma così non è stato, anzi sono stata accolta molto bene da tutti a partire dai tifosi fino ad
arrivare ai presidenti che mi hanno accolta in modo caloroso e gentile

Alessia con la maglia degli OLD LIONS

Cosa ha significato per te ricevere la maglietta dai tifosi Old Lions subito dopo la tua
elezione?
La consegna della maglietta degli Old Lions dopo la mia elezione ha significato tanto dato
che dal quel momento li indicava in maniera concreta e non più astratta il mio ingresso in
una realtà nuova per me, così come la fascia, che mi è stata consegnata insieme alla
maglietta.
Ci tengo a ringraziare tutti i tifosi dal primo all’ultimo poiché sono incredibili come ogni
partita.. e che possiamo continuare a condividere vittorie, sconfitte e la passione per questo
sport straordinario.

 

 

“Abbracciare” questa avventura ha richiesto
molto coraggio, lasciando quella timidezza che prima mi caratterizzava. È stato come aprire
una porta che potrebbe condurmi (chissà) a nuove possibilità.

– In che modo il titolo di Miss Gema Montecatini sta influenzando la tua vita?
Essere Miss Gema Montecatini vuol dire tanto per me e sta influenzando molto il mio stile di
vita in modo positivo. Mi sono trovata da un giorno all’altro a dovermi relazionare con
persone adulte in un contesto lavorativo e anche se il cambiamento può essere spaventoso
in realtà è l’essenza di una crescita personale. “Abbracciare” questa avventura ha richiesto
molto coraggio, lasciando quella timidezza che prima mi caratterizzava. È stato come aprire
una porta che potrebbe condurmi (chissà) a nuove possibilità.

– Cosa consiglieresti a chi, come te, vorrebbe avvicinarsi a qualcosa di completamente
nuovo e fuori dalla propria comfort zone?
Come ho sempre detto a me stessa, quando ci troviamo di fronte a un’opportunità o a una
sfida che rappresenta qualcosa di totalmente nuovo, è come varcare una soglia che non
conosciamo. Ci troviamo di fronte a un panorama sconosciuto pieno di possibili opportunità
e potenziali.
Abbracciare un’esperienza nuova richiede coraggio, significa affrontare l’ignoto sapendo che
ci sarà una crescita personale nel processo. È come aprire una pagina bianca e iniziare a
scrivere un nuovo capitolo della nostra vita e questo è ciò che ho fatto io

– Qual è stato il momento più emozionante o significativo per te finora nel tuo percorso di
Miss Gema Montecatini?
Non c’è in particolare un unico momento emozionante o significato.. in realtà ogni volta che
sono al Palaterme è un giorno diverso in base a ciò che mi si presenta, ma anche
significativo che mi “insegna” e mi fa crescere sempre di più. Posso solo dire che ad oggi il
momento più emozionante in assoluto è quando sono stata eletta Miss Gema Pallacanestro
perché è da quel giorno lì che ho cominciato a vivere un nuovo percorso che mi ha fatto vivere dei momenti incredibili!

 

(foto Filippo Lenzi)

Conclusioni:

Alessia Coscioni, con la sua grazia e il suo coraggio, incarna la perfetta unione tra bellezza e passione per lo sport. La sua avventura come Miss Gema Pallacanestro Montecatini è una testimonianza di come nuove opportunità possono trasformarsi in straordinarie esperienze di crescita personale. Con un cuore aperto e uno spirito avventuroso, Alessia sta vivendo un capitolo indimenticabile della sua vita nel mondo appassionante del basket montecatinese.

 
Condividilo sui tuoi social

Sandro & Stefano Parrucchieri